fbpx

PADOVA – ISTITUTO TEOLOGICO “S. ANTONIO DOTTORE”

INTERVENTI > Illuminazione Artistica e Domotica > PADOVA – ISTITUTO TEOLOGICO “S. ANTONIO DOTTORE”

Nella città di Padova, dove ha vissuto e insegnato Sant’Antonio, sorge l’Istituto Teologico S. Antonio Dottore dei Frati Minori Conventuali.

Sorto come Collegio Teologico per i frati, l’Istituto ha ampliato negli ultimi decenni le proprie attività, con l’intento di rispondere alla richiesta di formazione teologica e spirituale presente all’interno della Chiesa e del mondo contemporaneo, offrendo corsi di vario genere a religiosi, presbiteri e laici; agli educatori e agli operatori pastorali.

Al suo interno è presente una cappella ricca di significati e simbologie sia nelle scelte strutturali che nella scelta dei colori.

Molta cura e attenzione è stata posta nella progettazione dell’impianto di illuminazione che è stata realizzata con lampade a ioduri metallici e alogene installate lungo dei binari a soffitto, trasversali all’aula e nascosti nelle rientranze presenti in corrispondenza delle finestre.

Alla Melloncelli è stato affidato l’incarico di realizzare la nuova illuminazione a led nel rispetto delle originarie scelte progettuali apportando alcune migliorie possibili grazie alle nuove tecnologie e alle caratteristiche specifiche del led.

Una serie di corpi illuminanti è dedicata alla luce diretta che garantisce una buona uniformità e assicura un livello di illuminamento utili alla lettura dei testi con valori medi orizzontali di oltre i 150 lux.

Un secondo gruppo di corpi illuminanti è stato pensato sempre per l’illuminazione diretta ma con la possibilità del dimmeraggio così da poter variare l’intensità luminosa dell’aula e creare diversi scenari a seconda delle esigenze liturgiche.

Per dare giusto risalto ai fuochi liturgici sono stati installati diversi corpi luminosi scelti con differenti potenze e ottiche. Ovviamente ciascun corpo illuminante ha un’accensione distinta per consentire di illuminare anche singolarmente ciascun fuoco e focalizzare l’attenzione dei fedeli dove più si desidera.

Il presbiterio è dotato di ulteriori proiettori, ciascuno con una propria accensione e con la possibilità del dimmeraggio. Questa serie di lampade permette di illuminare puntualmente singole porzioni del presbiterio e con diverse intensità.

Le dodici finestre, simbolo appunto dei dodici apostoli, sono dotate ciascuna di una particolare lampada che disegna sulle spalle delle stesse finestre una lama di luce.

Sulla balconata in corrispondenza dell’ingresso, in una posizione arretrata in modo che risulti il meno visibile possibile dall’aula, è presente un sagomatore dotato di un gobo studiato appositamente perché la luce rimanga all’interno del perimetro della croce.

L’impianto è gestito da un touch screen da 32” che consente di azionare le singole accensioni o attivare alcuni scenari preimpostati secondo le indicazioni del cliente.

Contattaci